Le Aziende hanno capito l’importanza della comunicazione sui social network e sono sempre più alla ricerca di personale capace di farlo. Nelle piccole aziende, molte volte a conduzione familiare, spesso ci si affida ad un consulente esterno per questo genere di servizi. Oppure si cerca di fare da sè o con risorse interne.

Qualunque sia la situazione che vivi, saperne qualcosa in più ti aiuterà a migliorare la tua comunicazione digitale o a lavorare meglio con i tuoi collaboratori.

La comunicazione digitale è un argomento ampio, che non si esaurisce soltanto con la comunicazione sui social network pur rappresentandone oggi una parte importante e fondamentale.

Ecco allora alcune caratteristiche della comunicazione sui social network che ti aiuteranno a capirci qualcosa in più e a migliorare quella della tua azienda o della tua persona se sei un libero professionista.

1. Essenzialità e rapidità

La comunicazione sui social network è estremamente rapida, chiara ed efficace. La variabile tempo non deve essere mai trascurata. La maggior parte degli utenti, soprattutto in determinate ore della giornata, naviga soprattutto da smartphone perchè:

  • è in viaggio verso il lavoro
  • si trova tra una pausa caffè e l’altra
  • sta facendo la fila al supermercato o alla posta
  • dovrebbe lavorare e invece…..

Per queste ragioni la comunicazione deve essere rapida:

  • Primo perchè l’ascoltatore ha poco tempo da dedicarle
  • Secondo perchè l’internauta è famelico e vuole passare a leggere altri post.

Ergo:

Per raccontare quello che hai da dire sui social network e catturare l’attenzione hai a disposizione poco tempo, poche righe, poche parole semplici e chiare, preferibilmente aiutandoti con delle immagini ad alto tasso empatico.

Sui social è così. Soltanto se hai un blog potrai approfondire gli argomenti, tenendo comunque sempre bene a mente che l’attenzione dell’utente sul web è molto labile.

2. Sinteticità

Non stai scrivendo la Treccani, ma stai esprimendo un concetto, un’opinione, presentando un prodotto o i benefici di un servizio. Non esprimere troppi concetti per volta, rischieresti di aver detto troppo e non aver lasciato nella mente dell’utente nessun segno.

I social media hanno dato il via all’era della sinteticità: del fast. Anche la comunicazione è mordi e fuggi. I tuoi post possono avere la valenza di spot pubblicitari a puntate. Devono trasmettere dei concetti, la tua vision, la filosofia aziendale, il tuo prodotto ma….in pillole.

3.Empatia

Il modo in cui comunichi dovrebbe suscitare empatia in chi ti ascolta. Questo accade se:

  • è una tua dote naturale
  • hai capito e imparato a farlo.

Nel primo caso sei molto fortunato.

Nel secondo dovrai procedere per tentativi. Riuscire ad avere l’empatia sul web non è una cosa così semplice, a meno che tu non ti occupi di argomenti gettonatissimi sui social network come l’amore per gli animali o scarpe super glamour.

Il consiglio che ti do’ è quello di fare dei test, che possono consistere nella pubblicazione di post con svariati argomenti, sempre attinenti alla tua attività, ma con toni diversi e tipi diversi di immagini. Prova a vedere quali tipi di post suscitano maggiormente l’interesse delle persone. Fai diverse prove e quando avrai raccolto sufficienti dati (su questo scopri tutte le informazioni che possono fornirti i dati di Insight ad esempio di Facebook), insieme all’età media delle persone che ti seguono, se sono maschi o femmine, etc…potrai andare a costruire un programma editoriale mirato dei post.

La strada non è semplice e spesso è lunga. Ma posso assicurarti che è la migliore. Senza una strategia sprechi risorse e per formularne una ti servono dati.

LEAVE A REPLY