web-influencerILweb influencer è una persona comune che è diventata popolare sul web grazie ad un elevato numero di:

  1. follower conquistati sui social network
  2. lettori del suo blog
  3. iscritti al suo canale Youtube.

Il web influencer, grazie all’autorevolezza acquisita sul media web, è capace di condizionare l’opinione del suo sostenitore, se non addirittura i suoi acquisti. In linea di massima il web influencer è una  persona esperta di un determinato argomento o settore. Anche se questa regola ha le sue eccezioni. Il web è pieno infatti di persone, anche molto giovani, che si ritrovano un nutrito seguito di fan senza essere davvero esperti di qualcosa.

web-influencers

Mi capita spesso di imbattermi in personaggi che si definiscono web influencer. La cosa mi fa sorridere se penso al fatto che ci si può qualificare come blogger se si scrive per un blog, ma se si è un web influencer questo sono gli altri a doverlo dire. E non noi di noi stessi. Ma questa, ovviamente, è la mia opinione.

Come può una persona normale diventare web influencer e conquistare la popolarità?

La buona notizia è che web influencer non si nasce ma lo si diventa e che potenzialmente tutti possono aspirare a diventarlo. Non è una strada semplice ma possibile, perché il web è una finestra sul mondo e dà spazio proprio a tutti, a prescindere dal ceto sociale, dal credo religioso o ideologia politica, di avere uno spazio personale per esprimere opinioni e raccontare qualcosa.

Per diventare famosi sul web bisogna che “quel qualcosa che si racconta” sia capace di conquistare l’interesse e l’attenzione di un ampio pubblico che riconosce l’autorità dell’influencer al punto da diventarne suo fedele seguace.

Spesso i fan o i lettori di un web influencer diventano essi stessi ambassador (ambasciatori), ovvero divulgatori dei sui contenuti, attraverso le condivisioni di post, articoli e video, al punto da farli diventare virali.

I web influencer possono avere diverse età, ma troppo di frequente sono ragazzi e ragazze poco più che maggiorenni e talvolta neanche, diventati volti noti e web star tra i loro stessi coetanei, i cosiddetti nativi digitali.

I contenuti che portano al successo sui social network e più in generale su internet un web influencer possono essere:

  • testi, come articoli di blog o post su Facebook, Linkedin, etc
  • immagini, come foto postate su Instagram
  • video, spesso amatoriali, pubblicati con una certa frequenza su un proprio canale Youtube.

Quanti follower deve avere una persona affinchè possa essere considerata un web influencer, ovvero una personalità influente sul web?

Qui è doverosa una premessa. Non sempre i follower su Facebook o Instagram sono reali. Spesso il seguito è frutto di campagne like che permettono di comprare i fan.

Un’ improvvisa e sospetta crescita di follower potrebbe far sorgere dei sospetti sull’effettivo “potere di influenzare” del personaggio in questione. Più che potere di influenzare…è potere del portafogli.

Per capire se una persona sia davvero un influencer è necessario valutarne alcune cose molto importanti.

  1. La crescita dei follower deve essere costante ma graduale, non improvvisa, deve avvenire cioè in un ampio arco temporale. Questo per essere certi che i follower non siano stati acquistati
  2. L’ engagement deve essere elevato, ovvero il coinvolgimento dei fan, la loro interazione fatta di like, commenti ai post e condivisioni
  3. La pubblicazione dei contenuti deve essere costante, elevata e di qualità

 

Perché i web influencer che hanno seguito sono tanto richiesti dai brand?

Perché riescono ad influenzare le scelte d’acquisto dei loro followers e dei loro lettori. Il fatto di poter dialogare con un web influencer sui social network  o sul suo blog come se fosse un amico, lo pone sullo stesso piano del suo follower. Questo fa si che il web influencer conquisti un canale preferenziale sul suo fan, che spesso in lui si immedesima e si riconosce. Il fan si lascia influenzare e consigliare con fiducia dal suo web influencer preferito, che nel frattempo è stato ingaggiato da un Brand e ne è diventato Ambassador o, se è davvero molto famoso, Testimonial.

Facciamo qualche esempio per capire meglio. Chiara Ferragni è Ambassador di diversi Brand e svolge questo ruolo pubblicando articoli sul suo blog e foto di se stessa in vari contesti con addosso out-fit e accessori di questo o quel brand che la ingaggiano per farlo dietro laute ricompense e l’obbligo di far intravedere il logo e usare l’hashtag nel post. Ma non è Testimonial ufficiale delle loro campagne promozionali, come lo è invece per Pantene, noto marchio cosmetico per cui da tempo è volto fisso negli spot pubblicitari.

Una cosa è certa:

web influencer non si nasce, ma si diventa.

Per farlo serve studiare, avere una grande passione per gli argomenti trattati, essere abili nel comunicare mantenendo autentico il proprio punto di vista, anche quando si è diventati così influenti da essere contattatati da aziende e brand per promuovere loro prodotti o il brand stesso. E, aggiungerei, un buon fiuto per le opportunità, anche in termini di business, che il web può offrire.

Queste in sintesi le caratteristiche necessarie per tentare la strada della fortuna e diventare web influencer:

  1. Avere competenza riguardo ad un certo argomento, una materia o un settore specifico
  2. Avere abilità nella creazione di contenuti utili per il pubblico e capaci di generare entertainment (intrattenimento, svago o divertimento)
  3. Avere passione per l’argomento trattato, riuscendo a suscitare interesse e a mantenerlo sempre vivo
  4. Avere costanza, perché non si diventa web influencer da un giorno all’altro. Serve tempo e costanza

 

Insomma, non è facile. Ma potenzialmente possibile per ognuno di noi.

Dei vantaggi dei web influencer e delle possibilità di guadagno parlerò nel prossimo articolo.

Intanto, se diventare web influencer è tra le tue aspirazioni…..tastiera in pugno, fotocamera alla mano e ….in bocca al lupo!

 

LEAVE A REPLY